Lasagne vegetariane: una variante squisita!

Amate da grandi e piccini, evocano immediatamente i pranzi in famiglia, i giorni di festa. Il profumo delle lasagne che lentamente si diffonde per casa provoca un’esplosione di buon umore. Se pensiamo al pranzo a casa di mamma, alle feste o semplicemente alla domenica infatti, ci viene in mente subito lei: la lasagna

Cucinare per la propria famiglia, per gli amici o per le persone che amiamo rende la preparazione del pasto un momento di condivisione e gioia pura, perché il luogo conviviale per eccellenza, ovunque esso sia, rimane la tavola.

Le lasagne sono uno dei piatti più conosciuti della cucina italiana, sicuramente un classico che non passa mai di moda. La ricetta famosa in tutto il mondo è quella delle lasagne alla bolognese, tipica dell’Emilia-Romagna, che descrive perfettamente l’idea di ricchezza della cucina felsinea e unisce pomodoro, besciamella e carne macinata.

La parola lasagna, apparsa nel 1200, proviene dal greco lasana che significa trepiedi da cucina. Questa parola designava quindi, in origine, il supporto sul quale le lasagne venivano preparate. Prima di essere un piatto gustoso, la parola lasagna indica la pasta tirata, ma il nome rimanda soprattutto al piatto costituito da strati alternati di pasta, formaggio (ricotta, mozzarella o parmigiano), ragù e besciamella.

Se però non ami la carne e preferisci una versione vegetariana, puoi facilmente variare gli ingredienti e preparare le lasagne che più fanno per te e per i tuoi ospiti.

Le lasagne vegetariane sono infatti  una versione più leggera e colorata delle classiche lasagne. Con i suoi gustosi strati di verdure e besciamella, intervallati da sottili veli di buona pasta sfoglia fatta in casa, le lasagne vegetariane sapranno conquistare anche i palati più difficili!  Un piatto pratico e versatile che si può preparare in anticipo ed eventualmente variare negli ingredienti a seconda dei gusti e della stagione. Il Cestino di Viola le propone in due varianti: lasagne verdi e lasagne rosse. Sono preparate come a casa, con la stessa passione per il cibo della nonna, basterà scaldarle qualche minuto in forno ben caldo e saranno pronte da gustare. Ottime per la pausa pranzo, una cena in famiglia o il pranzo della domenica.